EIOPA: The new methodology for assessing value for money / EIOPA : la nuova metodologia per valutare il valore per il denaro

  • 21 Dicembre 2022

On 31 October 2022, the European Insurance and Occupational Pensions Authority (EIOPA) published a new methodolgy for assessing value for money in the unit-linked market.

The methodology outlines a common European approach concerning the identification of unit-linked products that may offer poor or no value for money and require monitoring by national competent authorities (NCAs) in order to ensure risks identification, monitoring and mitigation. The document aims to provide clarification to insurance producers and distributors on the supervisory approach to addressing value for money risks in the context of product supervision and governance requirements (POG). Such project is not yet finalized and improvements will be developed after the NCAs will begin their implementation.

EIOPA especially considering the current high inflation will continue to address emerging risks and challenges affecting some unit-linked products, and further review the methodology to adequately reflect supervisory experience.

The approach is divided into three levels:

  • Market-level assessment (level I), through which NCAs identify products requiring stricter control;
  • Enhanced supervision (level II) through which NCAs assess different indicators and determine whether products offer value or not;
  • Assessment of Product Oversight and Governance (POG) documents (level III) for those products for which enhanced oversight does not highlight products that offer or do not offer clear value for money, but leads to the identification of products that may only offer value to certain target markets.

The first level focuses on market monitoring and the trade-off between costs and returns. In particular, supervisory authorities have to carry out an assessment to identify abnormal values in each market, companies or their products, which shall be subjected to increased control. The instruments to be used for more accurate monitoring are indicative and shall be adapted by the competent national authorities. Specifically, they are:

· Tool 1 – Approach based on PRIIPs KID data;

· Tool 2 – National product reporting approach;

· Tool 3 – Approach based on Solvency II retail risk indicators;

· Tool 4 – Approach based on the quality of the funds underlying unit-linked products.

The second level of assessment aims to define instruments to perform a more in-depth analysis of products to identify cases where they do not offer value in general or for their specific target market. The instruments to be used are also indicative and supervisors shall choose them to perform a proportionate analysis. They are:

· Tool 1 – Product profitability test;

· Tool 2 – Enhanced KID PRIIPs analysis.

In addition, there is the possibility of further analysis with a qualitative check-list that could mitigate the results and which is based on the following concepts: product sustainability; digitisation; level of advice/assistance at the point of sale and during the contract term; presence of special features.

The final stage of the methodology involves interpreting all the information collected in the previous levels in light of the POG process followed by the manufacturers. The objective of POG supervision is to ensure that insurance producers and distributors adopt a customer-focused approach in the process of approving, distributing, monitoring and reviewing products to generate good results for consumers.

*****

In data 31 ottobre 2022 lEIOPA (European Insurance and Occupational Pensions Authority) ha pubblicato una nuova metodolgia per valutare il value for money nel mercato dei prodotti unit-linked.

La metodologia  delinea un approccio europeo comune su come identificare i prodotti unit-linked che possono offrire un value for money scarso o nullo e richiedono un monitoraggio da parte delle autorità nazionali competenti (NCA) per garantire che i rischi siano identificati, monitorati e mitigati. Il documento ha l’obiettivo di fornire maggiore chiarezza ai produttori e ai distributori assicurativi sull’approccio di vigilanza per affrontare i rischi di valore per il denaro nell’ambito della supervisione dei prodotti e dei requisiti di governance (POG). Il lavoro non è ancora concluso ed i miglioramenti saranno sviluppati dopo che le NCA inizieranno ad applicarlo.

L’EIOPA continuerà ad affrontare i rischi e le sfide emergenti che interessano alcuni prodotti unit-linked, anche alla luce dell’attuale elevata inflazione e rivedrà più avanti la metodologia per riflettere adeguatamente l’esperienza di vigilanza.

L’approccio è suddiviso in tre livelli:

  • Valutazione a livello di mercato (livello I), attraverso la quale le ANC individuano i prodotti che richiedono un controllo più severo;
  • Supervisione rafforzata (livello II) attraverso la quale le ANC valutano i diversi indicatori e determinano se i prodotti offrono valore o meno;
  • Valutazione dei documenti di Product Oversight and Governance (POG) (livello III) per quei prodotti per i quali la supervisione rafforzata non evidenzia prodotti che offrono o non offrono un chiaro rapporto qualità/prezzo, ma porta a identificare prodotti che possono offrire valore solo ad alcuni mercati target.

Il primo livello si concentra sul monitoraggio del mercato e sul  trade-off tra costi e rendimenti. In particolare, le autorità di vigilanza devono effettuare una valutazione per identificare i valori anomali in ciascun mercato, le imprese o i loro prodotti attualmente commercializzati, che devono essere sottoposti a un maggiore controllo. Gli strumenti da utilizzare per un monitoraggio più preciso sono indicativi e devono essere adattati dalle autorità nazionali competenti.

Essi sono:

· Strumento 1 – Approccio basato sui dati PRIIPs KID;

· Strumento 2 – Approccio basato sulla rendicontazione nazionale dei prodotti;

· Strumento 3 – Approccio basato sugli indicatori di rischio retail di Solvency II;

· Strumento 4 – Approccio basato sulla qualità dei fondi sottostanti i prodotti unit-linked.

Il secondo livello di valutazione ha l’obiettivo di definire gli strumenti per eseguire un’analisi più approfondita dei prodotti, al fine di identificare i casi in cui essi non offrono valore in generale o per il loro specifico mercato di destinazione.Gli strumenti da utilizzare sono anch’essi indicativi e le autorità di vigilanza devono sceglierli in maniera adeguata per effettuare un’analisi proporzionata. Essi sono:

· Strumento 1 – Test di redditività del prodotto;

· Strumento 2 – Analisi KID PRIIPs potenziata.

Oltre agli strumenti descritti, c’è la possibilità di procedere ad un ulteriore analisi con una check-list qualitativa che potrebbe attenuare i risultati e che è basata sui seguenti concetti: sostenibilità del prodotto; digitalizzazione; livello di consulenza/assistenza al punto vendita e durante la durata del contratto e presenza di caratteristiche peculiari.

 La fase finale della metodologia prevede infine di interpretare l’insieme delle informazioni raccolte nei livelli precedenti alla luce del processo POG seguito dai produttori. L’obiettivo della supervisione del POG è garantire che i produttori e i distributori di assicurazioni adottino un approccio incentrato sul cliente nel processo di approvazione, distribuzione, monitoraggio e revisione dei prodotti per garantire che gli stessi generino buoni risultati per i consumatori.